Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Amb. Iran, Israele punta a rimuovere tutti i palestinesi

Oggi la Giornata di Qods, voluta da Khomeini

Di Redazione

ROMA, 29 APR - Israele punta alla "completa espulsione dei palestinesi dalle loro terre" con "omicidi e pestaggi; assedi e boicottaggi nei territori palestinesi; l'espulsione dei proprietari originari dalle loro case e gli insediamenti illegali; la distruzione di tutti i simboli e del patrimonio della Palestina". Lo afferma in una nota l'ambasciata iraniana in Italia in occasione della Giornata di Qods (Gerusalemme). La ricorrenza, che cade ogni anno nell'ultimo venerdì del mese islamico del Ramadan, fu istituita dall'allora Guida della Repubblica islamica dell'Iran, l'ayatollah Ruhollah Khomeini, in segno di solidarietà con il popolo palestinese. "Ciò che perpetua l'occupazione israeliana, le continue uccisioni e lo sfollamento del popolo palestinese oppresso - si aggiunge nel comunicato - è in primis il pieno sostegno di alcuni Paesi, in particolare degli Stati Uniti, ai crimini di questo regime, in seconda istanza il compromesso accettato dai Paesi arabi della regione e il loro tradimento della causa palestinese, e infine il silenzio di tutti gli altri Paesi". Secondo l'Iran, l'unico modo per risolvere la questione palestinese è la tenuta di un referendum sul destino di questa terra "dopo il rilascio di tutti i prigionieri palestinesi" e "il ritorno di tutti i profughi palestinesi in patria". "E' necessario dunque - si afferma nella nota - che le organizzazioni e istituzioni internazionali competenti così come le persone libere del mondo, tra cui l'Italia, facciano un passo in questa direzione".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA