Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ankara, nessuna decisione su chiusura Mar Nero a Russia

Continuiamo ad applicare trattato su passaggio navi da guerra

Di Redazione

ROMA, 27 FEB - La situazione in Ucraina è considerata "guerra" e la Turchia metterà in pratica "in modo trasparente" il trattato internazionale che regola il passaggio delle navi da guerra da e verso il Mar Nero tramite gli stretti dei Dardanelli e del Bosforo. Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, secondo quanto riporta l'agenzia Anadolu, facendo riferimento alla Convenzione di Montreux del 1936 che conferisce ad Ankara il controllo sul passaggio delle imbarcazioni, permettendole di chiudere gli stretti a navi da guerra a certe condizioni. Per il momento non è stata presa ufficialmente alcuna decisione sulla chiusura alle navi da guerra russe. Lo stesso ministro degli Esteri Cavusoglu nei giorni scorsi aveva spiegato che Ankara potrebbe bloccare l'accesso al mar Nero ai mezzi militari russi, ma anche in questo caso, secondo il trattato, questi avrebbero comunque diritto di passaggio per tornare alle loro basi. In un messaggio su Twitter in cui ringraziava il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan per il sostegno espresso verso l'Ucraina, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky aveva affermato ieri che "il divieto di passaggio verso il mar Nero per le navi da guerra russe è di grande importanza".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA