Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Corea Nord, una donna per la prima volta ministro degli Esteri

Choe Son Hui, già vice ministra è fedelissima di Kim

Di Redazione

ROMA, 11 GIU - La Corea del Nord ha nominato una ex negoziatrice sul nucleare come prima donna ministro degli Esteri, secondo quanto riportato dai media statali, citati dalla Cnn. Choe Son Hui, diplomatica di carriera, già primo vice ministra degli Esteri. molto vicina al presidente Kim Jong Un, è stata nominata nel corso di una riunione plenaria del Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori che si è svolta dall'8 al 10 giugno, sotto la supervisione del leader nordcoreano, scrive l'agenzia statale Kcna. La sua nomina arriva in un momento di tensione nella penisola coreana con la Corea del Nord che intensifica il suo programma di test militari - anche nucleari, avvertono Usa e Aiea - a dispetto delle sanzioni delle Nazioni Unite. Nata nel 1964 a Pyongyang, Choe è la figlia dell'ex primo ministro nordcoreano Choe Yong Rim. È apparsa per la prima volta sui media nel 1997 come interprete per i delegati nordcoreani ai negoziati sul nucleare a quattro con i paesi vicini. Ha quindi fatto parte della delegazione durante i colloqui a sei negli anni 2000. Choe ha svolto un ruolo chiave durante i vertici della Corea del Nord con gli Stati Uniti, all'epoca della presidenza di Donald Trump. Le sue dichiarazioni pubblicate sui media statali nordcoreani si alternavano tra la minaccia di una "resa dei conti nucleare" e le offerte di dialogo. Ha accompagnato il leader nordcoreano Kim ai vertici a Singapore nel 2018 e ad Hanoi un anno dopo, sedendosi al suo fianco al tavolo dei colloqui.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA