Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Covid: Sudafrica toglie restrizioni, '60-80% popolazione immune'

Lo ha annunciato il presidente Ramaphosa

Di Redazione

ROMA, 24 MAR - Il presidente sudafricano, Cyril Ramaphosa, ha annunciato la fine delle restrizioni imposte per arginare la diffusione di Covid-19. Con larga parte del Paese tornata a varie riaperture da mesi, l'ultima decisione comporta il ritorno di aggregazioni sociali e un maggiore numero di attività economiche operative. Ramaphosa, citato dalla Bbc, ha dichiarato che da ricerche locali emerge una sorta di immunità al virus diffusa tra il 60 e l'80 per cento della popolazione a causa di un precedente contagio o grazie alla vaccinazione. Di conseguenza, il governo si muove per riaprire ulteriormente alcune industrie e allentare l'uso delle mascherine per i cittadini. Le nuove norme prevedono la riapertura al pubblico di stadi, teatri e locali di musica con l'obiettivo di rilanciare lo sport, il turismo e il settore dello spettacolo. Tuttavia, nelle sedi menzionate luoghi menzionati ci si dovrà assicurare che le persone siano state vaccinate o abbiano fatto un tampone con esito negativo entro 72 ore dall'ingresso e la capienza dovrà essere al 50 per cento rispetto alla capacità del luogo. Ramaphosa ha detto che i viaggiatori provenienti da altri Paesi dovranno mostrare un tampone negativo o la prova di essere stati immunizzati al loro arrivo in Sudafrica, mentre i passeggeri che desiderano essere vaccinati potranno contare su appositi centri loro forniti e ci sarà l'obbligo di indossare le mascherine soltanto negli spazi chiusi. Il mese prossimo il governo introdurrà una nuova legislazione che, tra le altre misure, eliminerà l'auto-isolamento obbligatorio per le persone asintomatiche.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: