Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Di Stefano in Vietnam,aumentano progetti e investimenti italiani

'Presto l'Istituto italiano di Cultura ad Hanoi'

Di Redazione

HANOI, 08 GIU - Il rafforzamento delle relazioni economiche tra Italia e Vietnam, non solo in un'ottica bilaterale ma anche in quella del più ampio sistema regionale del Sud Est asiatico, è stato uno dei punti sui quali ha insistito il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano nell'ambito della conferenza stampa organizzata stamattina dall'Ambasciata di Hanoi in occasione della visita dell'esponente della Farnesina in Vietnam. "Storicamente il Vietnam è stato un Paese in cui l'Italia ha investito molto, un Paese in cui sono presenti più di 100 aziende italiane, ma i recenti eventi e la capacità di crescita del Vietnam in termini di sviluppo economico e sviluppo sociale hanno cambiato la prospettiva al punto che adesso noi lo consideriamo come un partner strategico dal punto di vista politico", ha spiegato Di Stefano. "Abbiamo già aziende che operano in Vietnam per la costruzione di grandi infrastrutture, come ad esempio la Metropolitana di Hanoi e le stazioni sotterranee, ma ci aspettiamo un forte incremento e vedo molte possibilità. Ci sono ambiti da affrontare, come quello dei prodotti farmaceutici, o quello della protezione delle indicazioni di provenienza geografica dei prodotti", ha aggiunto il sottosegretario rispondendo alle domande dei giornalisti vietnamiti. Anche dal punto vista culturale ci sarà un forte incremento delle attività, come sottolineato dall'Ambasciatore Antonio Alessandro: "Stiamo lavorando con il Ministero della Cultura, del Turismo e dello Sport vietnamita per realizzare qui ad Hanoi, molto probabilmente qui a Casa Italia, l'Istituto Italiano di Cultura, che avrà un suo budget dedicato che ci permetterà di avere personale culturale qualificato e di allargare la proposta delle attività culturali, già peraltro abbastanza ampia".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA