Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ecuador: crisi governo si dimette ministra Interni Vela

Disaccordo con presidente Lasso, mancato scioglimento parlamento

Di Redazione

QUITO, 30 MAR - La ministra degli Interni dell'Ecuador, Alexandra Vela, ha presentato le sue dimissioni dall'incarico che sono state accolte dal presidente della Repubblica, Guillermo Lasso. Lo riferisce il portale di notizie Primicias. In una lunga lettera in cui ha spiegato il motivo della sua rinuncia, Vela si è riferita esplicitamente a un disaccordo con la linea politica presidenziale di fronte ai problemi causatigli dall'ostruzionismo praticato dal Parlamento ecuadoriano. Durante gli otto mesi in cui è stata alla guida del suo ministero, Vela si è sempre più convinta che per "preservare la democrazia e trasformare il Paese", il capo dello Stato avrebbe dovuto avvalersi della norma costituzionale conosciuta come 'muerte cruzada' (morte incrociata). In base ad essa Lasso avrebbe potuto decretare lo scioglimento del Parlamento che, come conseguenza, avrebbe comportato anche la contemporanea caduta del governo e dello stesso presidente Lasso. La misura avrebbe portato a nuove elezioni generali, legislative e presidenziali, in cui lo stesso Lasso aveva la possibilità di ricandidarsi. Ma questa ipotesi è stata esclusa, e quindi Vela ha deciso di abbandonare il suo incarico. Privo di un partito forte e di una maggioranza di governo, il capo dello Stato è in Ecuador in permanente conflitto con il Parlamento che ostacola pesantemente la sua azione di governo, come recentemente ha fatto bocciando la Legge sugli investimenti di iniziativa governativa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: