Notizie locali
Pubblicità

Mondo

File rifugiati ucraini a stadio Varsavia per codice fiscale

Ufficio ha registrato nel weekend quasi tremila prenotazioni

Di Redazione

ROMA, 21 MAR - Centinaia di persone sono in fila davanti allo stadio nazionale di Varsavia per ottenere il numero Pesel, l'equivalente del codice fiscale in Italia, che consente di ottenere numerosi diritti sul territorio polacco, tra cui l'assistenza sanitaria e l'iscrizione ai registri per l'impiego. Sin dalle prime ore del mattino i rifugiati ucraini, con i modelli compilati, hanno raggiunto l'impianto al di là della Vistola. L'ufficio, aperto straordinariamente per chi fugge dalla guerra sabato scorso, ha registrato solo nel weekend quasi tremila prenotazioni. Sono molte infatti le persone che sono dovute tornare allo stadio per non essere riuscite a raggiungere gli sportelli. Intanto in Germania sono 225 mila i rifugiati ucraini arrivati ufficialmente nel paese dall'inizio della guerra. L'accoglienza, che vede anche una enorme mobilitazione della società civile, "procede bene, ma è chiaro che siamo solo all'inizio", secondo il portavoce di Olaf Scholz, Steffen Hebestreit, che lo ha detto in conferenza stampa a Berlino, sottolineando che si tratta di "un compito molto grande", nel quale la collaborazione della società civile ha un valore fondamentale. Dalla Bild am Sonntag era emerso che il governo calcola che in Germania e arriverà oltre un milione di profughi a causa della guerra di Putin. Nei giorni scorsi sia la ministra degli Esteri sia quella dell'interno hanno incitato a un sistema di distribuzione per quote obbligatorie nell'Ue.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA