Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Filippo, re del Belgio, vola in Congo per visita 'storica'

Con lui regina e premier, si cerca apertura dopo il colonialismo

Di Redazione

BRUXELLES, 07 GIU - Il re del Belgio, Filippo, è atterrato a Kinshasa, la capitale della Repubblica Democratica del Congo, per uno storico viaggio di sei giorni nello Stato dell'Africa centrale. La regina Matilde è al suo fianco ed è la prima volta che visitano l'ex colonia in quanto coppia reale. Il programma prevede la visita di Kinshasa e delle città regionali di Lubumbashi e Bukavu. Ad accompagnare il monarca una nutrita delegazione governativa, tra cui il primo ministro Alexander De Croo, il ministro della Cooperazione Meryame Kitir e il segretario di Stato per la Politica scientifica Thomas Dermine. Filippo è il primo reale belga a visitare il Paese - uno dei più vasti dell'Africa - da quando suo padre Alberto II vi si recò nel 2010 per il 50esimo anniversario dell'indipendenza dal Belgio. Il viaggio era stato originariamente previsto per il 2020, in occasione del 60esimo anniversario, ma è stato rinviato varie volte a causa del Covid e della guerra in Ucraina. Nel 2020 Filippo aveva indirizzato una lettera al presidente congolese Felix Tshisekedi esprimendo il suo rammarico per le "ferite del passato" e ora si spera che il viaggio possa offrire una possibilità di riconciliazione dopo le atrocità dell'epoca coloniale (quella belga viene giudicata dagli storici come una delle occupazioni più feroci dell'intero continente). Lo riporta il quotidiano Le Soir.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA