Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Francia: Macron, da Le Pen 'deriva autoritiaria'

Polemiche dopo esclusione giornalisti Quotidien da punto stampa

Di Redazione

PARIGI, 13 APR - La decisione di Marine Le Pen di rifiutare l'accredito per una conferenza stampa ad alcuni giornalisti della trasmissione Quotidien - tra i programmi più popolari di Francia, soprattutto tra giovani e giovanissimi - denuncia una forma di "deriva autoritaria" da parte della sfidante del Rassemblement National al ballottaggio per l'Eliseo del 24 aprile: lo ha detto oggi Emmanuel Macron, parlando su France 2. La trasmissione, presentata ogni sera da Yann Barthès, va in onda su TMC. Questa mattina, nel corso di una missione in una fabbrica di Gennevilliers, vicino Parigi, Le Pen è tornata a difendersi sulla polemica scoppiata ieri e ha risposto alle accuse di Macron. "Tutto questo dimostra un certo nervosismo da parte del presidente - ha detto -. Macron non ha evidentemente abbastanza argomenti contro di me, che si concentri piuttosto sulle questioni di fondo del mio programma". Il rifiuto dell'accredito, ha proseguito, ha riguardato "solo" Quotidien. Secondo la candidata di estrema destra "Quotidien non è una trasmissione di informazione o di giornalisti. Quotidien è una trasmissione di divertimento, tra l'altro a volte molto spiritosa", ha detto. Già ieri, Le Pen aveva dichiarato: "Ci sono talmente tante persone che dobbiamo accreditare che preferiamo accreditare i giornalisti piuttosto che programmi di entertainement".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: