Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Francia: Macron, prima uscita da candidato, va in banlieue

'Guiderò il paese fino all'ultimo'. Sulla guerra, pessimista

Di Redazione

PARIGI, 07 MAR - A Poissy, nella banlieue di Parigi, il candidato Emmanuel Macron - con un ritardo sconosciuto ai suoi predecessori (il primo turno delle presidenziali è fissato fra poco più di un mese, il 10 aprile) - è stato protagonista stasera del suo primo incontro elettorale con i suoi sostenitori. A chi gli ha chiesto perché si sia candidato soltanto giovedì scorso, Macron ha spiegato: "mi presento in un contesto molto particolare" vista la guerra in corso, in cui è "difficile essere presidente e candidato al tempo stesso". "Tutti i miei predecessori che si sono ripresentati in campagna elettorale - ha sottolineato - l'hanno fatto con ritardo, non sono l'unica eccezione". In ogni caso, priorità al paese, ha insistito: "sarò presidente, guiderò il paese fino all'ultimo". A chi gli ha chiesto cosa si aspetta sul fronte del conflitto fra Russia e Ucraina, Macron è apparso pessimista: spera in una de-escalation ma non ci crede troppo a breve termine. E aggiunge: "nei tempi brevi, temo proprio che la guerra continuerà".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: