Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Fuga di gas e cloro a Londra, 80 persone intossicate

29 in ospedale. Ipotesi 'reazione chimica', Scotland Yard indaga

Di Redazione

LONDRA, 23 MAR - Almeno 80 persone sono state soccorse per problemi respiratori dopo la fuga di gas, alimentata da una reazione chimica legata al cloro presumibilmente accidentale, verificatasi oggi nella struttura che ospita le piscine del London Aquatic Centre di Londra, nell'area del parco olimpico intitolato alla regina Elisabetta (London's Queen Elizabeth Olympic Park). Lo hanno riferito fonti mediche precisando che le ambulanze intervenute sono state 13, assieme a mezzi dei pompieri e pattuglie della polizia. E che 29 persone sono al momento assistite in ospedale, mentre 48 - intossicate lievemente - sono stati trattate sul posto. Molti altri individui sono stati invece evacuati nell'ambito di un intervento descritto dai media come tempestivo e ordinato, malgrado l'inevitabile paura iniziale. Al momento non risultano pazienti in condizioni critiche e l'allarme appare rientrato. Stando ai primi rilievi dei vigili del fuoco, si è trattato di una reazione che potrebbe essere stata causata dal malfunzionamento di un impianto. Scotland Yard ha comunque avviato un'indagine, limitandosi a confermare in una nota che detective e specialisti stanno conducendo accertamenti sull'origine della diffusione nell'aria di quelli che vengono definiti "fumi nocivi".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA