Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Gb: Johnson condanna 'attacco misogino' alla vice leader Labour

Su Mail l'accusa di deputati Tory, distrae governo con pose sexy

Di Redazione

LONDRA, 25 APR - Il premier britannico Boris Johnson è intervenuto due volte per condannare quello che ha definito attacco misogino contro la vice leader dell'opposizione laburista, Angela Rayner, che in un articolo del Mail on Sunday è stata accusata, secondo quanto hanno riferito alcuni anonimi deputati conservatori, di essersi vantata di saper distrarre i banchi del governo durante i Question Time alla Camera dei Comuni accavallando le gambe in una posa sexy simile a quella di Sharon Stone nel film 'Basic Instinct'. Il primo ministro Tory prima su Twitter aveva difeso Rayner - "la rispetto come parlamentare e deploro la misoginia diretta contro di lei in modo anonimo" - e successivamente ha rinnovato la sua solidarietà in un messaggio personale alla deputata. L'attacco era già stato denunciato con forza, oltre che dalla diretta interessata, dal leader laburista Keir Starmer, e anche da varie deputate Tory che lo avevano definito inaccettabile. Dal Labour è anche arrivato l'invito a Johnson a controllare meglio la disciplina dentro il suo partito per evitare il ripetersi di casi del genere. Secondo il sito della Bbc, Downing Street non avvierà un'inchiesta su chi ha fatto i commenti apparsi sul Mail per la difficoltà a trovare i responsabili che si sono nascosti dietro l'anonimato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: