Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Giornalista no war, colleghi hanno paura di parlare con me

La tv mi accusa di essere una spia, non posso più usare i social

Di Redazione

BERLINO, 22 MAR - La direzione della tv statale russa la accusa di essere "una spia traditrice al servizio degli stranieri" e le è stato chiesto di ritirare le sue affermazioni. Ma lei, la giornalista russa Marina Owsiannikowa che ha avuto il coraggio di protestare nella tv di Stato russa, assicura che non lo farà. Parlando alla Bild, racconta di non poter più usare i social media: "I colleghi hanno paura di parlare con me, in Russia è diffuso e percepibile un sentimento di paura, siamo in una situazione molto pericolosa".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA