Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Iran, sul nucleare 'non supereremo le nostre linee rosse'

Teheran, 'siamo ottimisti ma Occidente faccia passi realistici'

Di Redazione

TEHERAN, 23 FEB - "I colloqui di Vienna sono giunti a una fase sensibile ma l'Iran non sorpasserà mai le sue linee rosse in qualsiasi condizione e continuerà sul suo percorso in modo determinato". Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian, secondo quanto riporta l'agenzia Irna, a proposito della trattativa in corso nella capitale austriaca tra Iran, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania per rilanciare l'accordo sul nucleare trovato nel 2015. "In generale, siamo ottimisti riguardo ai colloqui e ci auguriamo che le poche questioni che restano saranno risolte grazie ad un'azione realistica dei partecipanti occidentali e che questi garantiscano di tornare ad osservare i loro impegni nell'ambito del patto del 2015" ha detto Amirabdollahian durante una conferenza stampa congiunta con l'omologo dell'Oman Sayyid Badr bin Hamad bin Hamood Al Busaidi a Teheran. "Abbiamo ricevuto molti messaggi positivi da parte degli Usa per avere un colloquio diretto ma non ci sono stati passi concreti da parte loro a prova delle loro buone intenzioni, colloqui di questo tipo dovrebbero portare al raggiungimento di vantaggi per l'Iran" ha affermato il ministro. Da quando il 29 novembre si è aperta la trattativa a Vienna, Teheran e Washington non hanno mai avuto colloqui diretti ma si sono scambiati soltanto dei messaggi attraverso la mediazione dell'Unione europea.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA