Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Iraq: riapre a Mosul biblioteca storica distrutta dall' Isis

Dopo otto anni, ristrutturata da poco

Di Redazione

ROMA, 22 FEB - Riapre dopo 8 anni la biblioteca storica di Mosul, in Iraq, recentemente restaurata la scorsa settimana dopo essere stata distrutta dall'Isis. Lo riferisce il quotidiano emiratino The National. Fondata nel 1921, era una delle biblioteche più ricche del Paese, seconda solo alla Biblioteca Centrale di Baghdad. Quando l'Isis prese il controllo della città nel 2014, la biblioteca universitaria fu bombardata dai missili e gravemente danneggiata. Si stima che siano stati distrutti dagli 8mila ai 10mila tra libri e manoscritti antichi. Nell'attacco venne danneggiato anche un prezioso archivio riconosciuto dall'Unesco. In tutto, circa l'85 per cento della collezione della biblioteca andò distrutto in quello che poi l'Unesco definì "uno degli atti più devastanti di distruzione delle collezioni di libri della storia umana". La biblioteca è stata riaperta sabato dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP). "Fatto, missione compiuta. La biblioteca distrutta da Daesh è stata ufficialmente ricostruita e aperta", ha detto lo storico iracheno Omar Mohammed. La struttura può ospitare più di 1.000 studenti e ha spazio per più di 100.000 libri. Attualmente ne conta 32.000. "La riapertura della Biblioteca Centrale e della Corte d'Appello Federale di Ninewa è un'importante pietra miliare nel viaggio per rivitalizzare questa città iconica", ha affermato Zena Ali Ahmad, rappresentante dell'UNDP residente in Iraq.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: