Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Londra, sanzioni anche contro Abramovich (e altri 6 oligarchi russi): sospesa la cessione del Chelsea

Di Redazione

Il ministro degli Esteri del Regno Unito, Liz Truss, ha annunciato il "blocco totale dei beni e divieto di viaggio per altri sette degli oligarchi più ricchi e influenti della Russia", tra cui Roman Abramovich e Oleg Deripaska, il re dell'alluminio. Con questa misura, il proprietario del Chelsea vede i suoi beni congelati, oltre al divieto di transazioni con individui e aziende del Regno Unito, al divieto di viaggio e a sanzioni sui trasporti. Stesse misure anche per l’imprenditore Oleg Deripaska.

Pubblicità

"Le sanzioni di oggi - ha affermato in una nota il premier britannico Boris Johnson - rappresentano il passo più recente nel sostegno incrollabile del Regno Unito al popolo ucraino. Saremo spietati - ha aggiunto - nel perseguire coloro che consentono l'uccisione di civili, la distruzione di ospedali e l’occupazione illegale di alleati sovrani".

 Il processo di cessione del Chelsea è temporaneamente sospeso a seguito delle annunciate sanzioni economiche imposte a Roman Abramovich, proprietario della 
squadra londinese, i cui asset nel Regno Unito, compreso appunto il club di Premier League, sono stati congelati dal governo britannico. Settimana scorsa era stato lo stesso Abramovich ad annunciare - forse nel timore che si verificasse una situazione simile - la messa in vendita del club, campione del mondo e d’Europa in carica. 

«Non ci piò essere porto sicuro per coloro che hanno appoggiato la feroce aggressione di Putin all’Ucraina». Così Boris Johnson ha commentato oggi l’inclusione di Roman Abramovich e di altri 6 big assoluti del business russo nella lista degli oligarchi sanzionati nel Regno Unito, con congelamento di asset in terra britannica il cui valore complessivo è calcolato dal Foreign Office fino a 15 miliardi di sterline e divieto di viaggio. «Le sanzioni di oggi sono un passo ulteriore» nella strategia del «sostegno incrollabile» del Regno «al popolo ucraino, ha assicurato il premier Tory.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA