Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Madagascar: polizia spara sulla folla, bilancio morti sale a 19

Durante le proteste per il rapimento di un bambino albino

Di Redazione

ANTANANARIVO, 30 AGO - La polizia del Madagascar ha confermato che ieri suoi agenti hanno ucciso 19 persone e ne hanno ferite altre 21 dopo aver aperto il fuoco contro una folla inferocita di circa 500 dimostranti armati che tentava di fare irruzione nella stazione di polizia di Ikongo in segno di protesta contro il rapimento di un bambino albino. "Diciannove persone hanno perso la vita e 21 sono rimaste ferite", ha dichiarato la polizia in un comunicato. Ieri il bilancio ufficiale delle vittime era di 11 civili. Un agente di polizia che ha partecipato alla sparatoria aveva detto ieri che prima di sparare contro i dimostranti, la polizia ha cercato di disperderli lanciando gas lacrimogeni e sparando colpi di arma da fuoco in aria. "Hanno continuato a farsi strada con la forza. Non abbiamo avuto altra scelta che difenderci", ha aggiunto il poliziotto, che ha voluto mantenere l'anonimato. In Madagascar le persone albine rischiano di essere rapite e uccise poiché, secondo le credenze popolari, i loro organi portano fortuna e benessere.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: