Notizie locali
Pubblicità

Mondo

A Mariupol pioggia di bombe su acciaieria: "Inferno è Azovstal"

Lo ha detto un consigliere del sindaco della città Petro Andriushchenko, citato dalla Cnn

Di Redazione

 "A partire da ora se c'è un inferno nel mondo è ad Azovstal. Gli ultimi 11 chilometri quadrati di libertà a Mariupol sono stati trasformati in un inferno". Lo ha detto un consigliere del sindaco della città Petro Andriushchenko, citato dalla Cnn, spiegando che "intensi attacchi sull'acciaieria non si sono fermati per tutta la notte e stanno continuando. "Assalto senza sosta, anche di notte con la regolazione del fuoco dei droni. In alcune zone, le ostilità sono già oltre la recinzione dello stabilimento", ha detto, aggiungendo che le zone residenziali vicine all'impianto hanno dovuto evacuare urgentemente da sole senza preavviso.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: