Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Mosca, eliminata metà mercenari stranieri da inizio guerra

'In centinaia colpiti dalle armi russe'

Di Redazione

ROMA, 02 GIU - I 'mercenari stranieri' in Ucraina sono stati dimezzati dal fuoco di alta precisione russo e a causa del loro scarso addestramento: lo dice il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, citato dal Guardian. "Centinaia di mercenari stranieri in Ucraina sono stati uccisi dalle armi russe di alta precisione a lungo raggio poco dopo il loro arrivo nei luoghi in cui hanno ricevuto un addestramento e coordinamento dalle unità tattiche - afferma Konashenkov -. Ma la maggior parte è stata eliminata in combattimento a causa del basso livello di addestramento e della mancanza di una vera esperienza di combattimento"

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA