Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Mozambico, trovate 11 zanne di elefante, due gli arrestati

Negano coinvolgimento in uccisioni ai poliziotti sotto copertura

Di Redazione

ROMA, 21 FEB - Le autorità mozambicane hanno sequestrato 11 zanne di elefante in una casa nella città di Tete, ubicata nella parte occidentale del Paese, e due persone sono state arrestate. Lo ha reso noto la Bbc, che citando la polizia ha specificato le zanne d'avorio trovate in un sacco dal peso di circa 47 chili e destinate alla vendita, per una cifra di circa 16 dollari al chilo. Gli arrestati hanno negato il loro coinvolgimento nell'uccisione degli elefanti, dicendo di essere solo mediatori nella vendita. La portavoce del Servizio nazionale di indagine penale, Celina Roque, ha detto che i poliziotti hanno agito sotto copertura, fingendo di essere degli acquirenti. Il mese scorso la polizia ha sequestrato 50 zanne di elefante da una casa alla periferia della capitale mozambicana, Maputo. Tali casi sono comuni nel Paese e molti non vengono intercettati dalle autorità, nonostante il bracconaggio rimanga una minaccia per la fauna selvatica. L'uccisione non autorizzata di qualsiasi specie protetta o vietata è punibile con pene che vanno da 12 a 16 anni di reclusione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA