Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ong,150 bimbi portati via da Mariupol con la forza

Dall'esercito russo, 100 erano in ospedale,strappati ai genitori

Di Redazione

ROMA, 18 APR - Un gruppo per i diritti umani della Crimea ha denunciato che i russi avrebbero portato via con la forza da Mariupol circa 150 bambini, 100 dei quali ricoverati in ospedale, la maggior parte strappata ai genitori. "L'esercito russo ha portato via con la forza circa 150 bambini da Mariupol e li ha trasferiti nella direzione di Donetsk occupata e del Taganrog russo", ha affermato Olha Skrypnyk, capo del gruppo per i diritti umani della Crimea, riferisce Ukrinform. Secondo Petro Andriushchenko, consigliere del sindaco di Mariupol, la maggior parte dei bambini, che non sono orfani, è stata portata via senza i genitori. I russi avrebbero portato via anche 16 bambini da un centro benessere a Mariupol. Secondo Andriushchenko, i bambini rapiti non sono orfani. "Gli orfani, insieme al personale dell'orfanotrofio - ha ricordato - sono stati evacuati da Mariupol il 24 e 25 febbraio", ha affermato la responsabile della ong della Crimea. Come ha osservato un consigliere del sindaco di Mariupol, citato da Ukrinform, alcuni dei "bambini rapiti hanno perso i genitori a causa dei crimini di guerra della Russia", ma "o hanno tutori nei territori non occupati o sono sotto la protezione dello Stato". Nella Mariupol assediata - secondo le ultime informazioni - restano circa 120.000 civili.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA