Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Papà strangola i tre figli e poi tenta il suicidio

Erano con lui per il weekend due gemelli di sette anni e un fratellino di quattro, sui socia una lettera  in cui ha scritto di essere stato lasciato dalla sua nuova compagna e di essere rimasto senza denaro.

Di Redazione

I corpi senza vita di tre bambini sono stati trovati stamane in un appartamento alla periferia di Zagabria, e la polizia ritiene che ad ucciderli sia stato il padre, che ha successivamente tentato di suicidarsi. Come riferiscono i media locali, che citano la polizia, i tre bambini - due gemelli di sette anni e un fratellino di quattro - sarebbero morti per strangolamento. L’autore del triplice omicidio sarebbe il padre, trovato nell’appartamento in stato confusionale e intenzionato a togliersi la vita. L'uomo è stato condotto in ospedale. Si tratterebbe di un cittadino austriaco che vive e lavora nella capitale croata. Prima di uccidere i figli, sempre secondo i media, l’uomo, separato, avrebbe postato sui social una lettera affermando di essere stato lasciato dalla sua nuova compagna e di essere rimasto senza denaro. La madre dei tre bambini non è a Zagabria, e i tre figli trascorrevano il fine settimana con il padre. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA