Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Pazienti 'in ostaggio dei russi in ospedale di Mariupol'

Lo afferma su Fb Organizzazione diritti umani Ucraina

Di Redazione

ROMA, 15 MAR - Le truppe russe hanno preso in ostaggio il personale e i pazienti di un ospedale di Mariupol'. Lo rende noto su Facebook la Media Human Rights Initiative (MHRI) ucraina , rilanciata su Twitter dalla giornalista ucraina Anastasia Magazova, che lavora per Radio Free Europe e Bbc. L'organizzazione spiega che i pazienti hanno contattato la MHRI, affermando che da ieri mattina l'ospedale regionale di terapia intensiva di Mariupol è stato occupato dalle truppe russe. I soldati sparerebbero dall'interno dell'ospedale, impedendo a chiunque di uscire. Alcune persone che avrebbero tentato di fuggire sarebbero state ferite. La notizia è riportata anche dal canale Telegram Ukraine Now, che cita un messaggio inviato da uno dei medici dell'ospedale di Mariupol. "Non si può lasciare l'ospedale - afferma quest'ultimo -. Ci sono sparatorie e bombardamenti. Restiamo nella cantina dell'ospedale. Nessuna macchina può avvicinarsi all'ospedale ed è da due giorni che la situazione è questa. Le case intorno sono in fiamme. I russi hanno costretto oltre 400 persone che erano nei pressi a entrare nell'ospedale. Non ci è permesso uscire".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA