Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Pegasus: Puigdemont, 'catalani spiati, Ue intervenga'

Ricerca dimostra oltre 65 telefoni infetti da spyware israeliano

Di Redazione

BRUXELLES, 19 APR - "Chiediamo l'immediato intervento della presidente della Commissione Ue e il commissario Ue per la giustizia Didier Reynders", ha commentato l'ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, durante la conferenza stampa di presentazione della ricerca sullo spionaggio da parte delle autorità spagnole dei leader catalani, ribattezzato dalla stampa come CatalanGate. "Dalle nostre ricerche risulta che oltre 65 telefoni appartenenti a leader, attivisti catalani e le loro famiglie siano stati infettati dallo spyware Pegasus, con l'intento di monitorare le loro attività e conversazioni". Così l'esperto di spionaggio digitale John-Scott Railton del laboratorio Citizen Lab dell'università di Toronto che ha condotto le ricerche. "Il nostro appello si rivolge anche alla presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, le nostre comunicazioni private da eurodeputati sono state prese di mira, questo è un attacco all'istituzione stella del Parlamento europeo", ha continuato Puigdemont che ha spiegato che presto saranno avviate cause legali in ognuno dei Paesi in cui le attività di spionaggio sono state portate avanti, "porteremo i servizi segreti spagnoli e tutti le istituzioni spagnole che hanno partecipato a queste attività illegittime nei tribunali di Belgio, Lussemburgo, Germania e davanti alla Corte Europea!".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: