Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Polonia: polacchi e ucraini nella Gay Pride a Varsavia

Manifestazione aperta dal sindaco Trzaskowski

Di Redazione

(ANSA)- VARSAVIA, 25 GIU - Decine di migliaia di giovani polacchi e ucraini hanno preso oggi parte a Varsavia alla tradizionale Gay Pride, che quest'anno si è svolta sotto il patrocinio del sindaco della capitale polacca Rafal Trzaskowski. Per la prima volta, a causa della guerra in corso in Ucraina, a Varsavia sono giunti anche gli attivisti della Kiev Pride che insieme con diversi immigrati presenti si sono uniti alla manifestazione organizzata nel centro della capitale polacca. "Senza l'Ucraina libera non saranno rispettati i diritti delle persone Lgbt, ha sottolineato Lenny Emson che rappresentava il gruppo ucraino e che per l'anno prossimo ha invitato i presenti alla marcia da organizzare nella capitale ucraina. "Varsavia e' per tutti; la stragrande maggioranza di miei connazionali ha la mente aperta, e' tollerante, europea" ha assicurato il sindaco nell'aprire la manifestazione insieme con la commissaria Ue per l'uguaglianza Elena Dalli, giunta da Bruxelles. Nel giro di tre ore sotto il sole battente i manifestanti, partiti da sotto il Palazzo della scienza e cultura (costruito dopo la seconda guerra mondiale per volontà di Stalin) e accompagnati da tanti carri e diversi gruppi musicali, hanno marciato lungo le vie del centro città; la polizia non e' intervenuta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: