Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Scholz, sanzioni a Mosca fino a soluzione equa per Kiev

Cancelliere, cosa sia un accordo giusto lo decide solo l'Ucraina

Di Redazione

BERLINO, 17 GIU - Le sanzioni contro Mosca "non si fermeranno fino a quando non ci sarà una soluzione equa accettata anche dall'Ucraina. E cosa sia giusto per l'Ucraina può deciderlo solo essa stessa, i suoi cittadini, il parlamento, il presidente. Nessuno in Europa potrà imporglielo". Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz, intervenendo da Kiev alla tv pubblica Ard. Scholz ha ripetuto che non può esserci una "pace come diktat", che è "un'illusione di Putin". In tema armi, Scholz ha detto che con Kiev era stato concordato di fornire più artiglieria con lunga gittata e che questo è esattamente ciò che sta accadendo ora, in coordinamento con i partner. Scholz ha ripetuto l'impegno tedesco a esportare obici semoventi PzH 2000 insieme ai Paesi Bassi, per cui è in corso un addestramento in Germania dei soldati ucraini. L'addestramento sarebbe anche iniziato all'uso dei semoventi antiaereo Gepard.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA