Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Scontri sulla Spianata delle Moschee: almeno 150 palestinesi feriti dalla polizia israeliana

Di Redazione

Scontri stamani, secondo venerdì di Ramadan, tra palestinesi e polizia israeliana sulla Spianata delle moschee a Gerusalemme. Lo riferisce il Times of Israel. Secondo la ricostruzione della polizia, decine di giovani hanno sfilato in corteo nella zona alle prime ore di oggi, anche con bandiere di Hamas, e hanno lanciato sassi e petardi e dopo la conclusione della preghiere dell’alba sono intervenuti gli agenti. Sempre stando alla polizia israeliana, alcuni palestinesi si sono barricati nella moschea di al-Aqsa, da dove hanno lanciato pietre contro gli agenti.

Pubblicità

Più di 150 persone sarebbero rimaste ferite negli scontri tra forze di sicurezza israeliane e palestinesi sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme. La tv satellitare al-Jazeera cita fonti mediche e parla di almeno 152 palestinesi feriti. Secondo la Mezzaluna Rossa palestinese, come riporta l’agenzia Dpa, la polizia israeliana avrebbe usato lacrimogeni e proiettili di gomma. 

Le violenze sono scoppiate vicino alla moschea di al-Aqsa dopo la conclusione delle preghiere dell’alba. Secondo la polizia, che ha parlato di un centinaio di rivoltosi tra 12.000 fedeli, alcuni hanno lanciato sassi e petardi. Stando al giornale Haaretz decine di palestinesi sono stati arrestati dopo gli scontri. Il Times of Israel ha riferito della conferma della polizia di tre agenti lievemente feriti. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA