Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Sen. Pacifico in Tunisia, focus su fonti energia alternative

Esigenza per Italia individuare fonti alternative a gas russo

Di Redazione

ROMA, 23 MAR - La senatrice Marinella Pacifico (Coraggio Italia, Gruppo Misto) ha annunciato in una nota una imminente missione in Tunisia in qualità di presidente della sezione bilaterale di amicizia Italia - Tunisia in ambito Uip. La decisione arriva in seguito agli interventi in Senato del presidente ucraino Volodymyr Zelensky e del presidente del Consiglio mario Draghi che hanno confermato la necessità per l'Italia di individuare fonti energetiche alternative al gas russo da altri Paesi. Pacifico ha spiegato che "l'impegno di Eni e del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sembra proprio orientato a chiudere contratti con altri Paesi produttori e liberarci dalla dipendenza russa". La senatrice sottolinea inoltre il ruolo centrale del rapporto commerciale con i Paesi nordafricani, Algeria e Tunisia in primis, per la fornitura di gas attraverso il gasdotto Transmed, incrementandone il gettito anche attraverso l'estrazione in nuovi depositi. "L'obiettivo nei prossimi anni - ha proseguito Pacifico, è di far arrivare a Mazara del Vallo 10 miliardi di metri cubi in più di gas: un progetto, secondo Eni e Sonatrach, raggiungibile in tempi rapidi. La missione intende anche rafforzare ulteriormente i rapporti storici di amicizia tra Italia e Tunisia: "Nella consapevolezza di una imprescindibile affinità tra i nostri popoli, la Tunisia è stata ed è, ancora di più in questo momento, il più affidabile tra i Paesi africani e la storia lo dimostra", ha scritto la senatrice.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA