Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Siria: Ong, scontri armati tra governativi-insorti nel nord

'Dopo raid aereo a Dana in cui sono stati uccisi 3 civili'
Di Redazione

(ANSAMed) - BEIRUT, 17 FEB - Sono ripresi intensi scontri con armi da fuoco tra forze governative siriane e insorti nel nord-ovest della Siria, in un'area fuori dal controllo del governo centrale di Damasco e sotto influenza turca. Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui almeno un miliziano anti-governativo e un soldato di Damasco sono morti negli scontri a fuoco nella regione a sud di Idlib. Ieri tre civili erano rimasti uccisi nell'esplosione di un deposito di carburante a Dana, a nord-ovest di Idlib, a ridosso della frontiera con la Turchia, in seguito a un raid aereo attribuito al governo siriano contro postazioni di insorti. (ANSAMed).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: