Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Stoltenberg, temiamo operazioni russe sotto falsa bandiera

Incluse armi chimiche. Cina si unisca a condanna resto mondo

Di Redazione

BRUXELLES, 15 MAR - Nella guerra in Ucraina lanciata dalla Russia "siamo preoccupati che Mosca possa mettere in scena un'operazione sotto falsa bandiera forse anche con armi chimiche". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in un punto stampa. Domani i ministri della Difesa dei Paesi Nato si riuniranno "in un momento decisivo per la brutale invasione dell'Ucraina", ha spiegato Stoltenberg. "Putin sta causando morte e distruzione", ha scosso l'ordine internazionale. "Hanno affermato che non avevano intenzione di invadere l'Ucraina, ma lo hanno fatto - ha affermato il segretario generale della Nato -. Hanno affermato che stavano ritirando le loro truppe, ma ne hanno inviate in ancora di più. Affermano di proteggere i civili, ma stanno uccidendo i civili. Ora stanno facendo affermazioni assurde su laboratori biologici e armi chimiche in Ucraina. Questa è solo un'altra bugia". "La Cina dovrebbe unirsi al resto del mondo condannando con forza la brutale invasione dell'Ucraina da parte della Russia e qualsiasi sostegno militare alla Russia, o qualsiasi altro tipo di sostegno aiuterebbe effettivamente la Russia a condurre una guerra brutale contro una nazione indipendente e sovrana e a continuare a fare una guerra che sta causando morte, sofferenza e un enorme quantità di distruzione", ha poi auspicato Stoltenberg. "La Cina - ha aggiunto - ha l'obbligo come membro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di sostenere il diritto internazionale".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA