Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Tunisia:la 'pasionaria' Moussi in piazza contro Saied

E crisi economica che attanaglia il Paese

Di Redazione

TUNISI, 13 MAR - CIrca duemila sostenitori del Partito Destouriano Libero (Pdl), guidato dalla "pasionaria" Abir Moussi, hanno manifestato oggi a Tunisi per denunciare la "presa di potere" da parte del presidente Kais Saied e la crisi economica in cui è precipitato il Paese. "La povertà è aumentata", "la carestia è alle nostre porte", gli slogan dei manifestanti che hanno raccolto l'appello del il partito anti-islamista della Moussi che si rifà ai precetti del padre della nazione Habib Bourguiba. Negli ultimi mesi il Pdl è salito in testa alle intenzioni di voto per quanto riguarda possibili elezioni legislative. "Il governo è incapace di trovare soluzioni per i tunisini... Se continuiamo a tacere, il Paese sarà condannato", ha urlato alla folla Abir Moussi, noto per le sue capacità oratorie. "Il potere IN atto è illegittimo e non coinvolge i tunisini", ha aggiunto la Moussi, chiedendo elezioni parlamentari immediate. Nelle ultime settimane la Tunisia, già immersa in una grave crisi economica e sociale con inflazione e disoccupazione molto elevate, sta affrontando carenze di generi alimentari di base. Secondo le autorità, ciò deriva da una frenesia degli acquisti per l'approssimarsi del Ramadan, mese di ricongiungimenti familiari e consumi alimentari elevati, esacerbata dall'impennata dei prezzi legata alla guerra in Ucraina, uno dei principali fornitori di grano della Tunisia. Il presidente Saied ha accusato alcuni commercianti di stoccare volutamente merci per far salire i prezzi, e questa settimana ha dichiarato "guerra agli speculatori", minacciandoli con pesanti pene detentive.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: