Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Tunisia: magistrati scioperano dopo la destituzione dei colleghi

Su decisione del presidente Saied

Di Redazione

TUNISI, 06 GIU - 'I magistrati tunisini hanno osservato oggi la prima giornata di uno sciopero di una settimana in segno di protesta contro la recente decisione del presidente Kais Saied di destituire, senza possibilità di ricorso fino al termine del procedimento penale, di 57 giudici per "aver insabbiato casi di terrorismo, corruzione, molestie, collusione con partiti politici e interruzione del funzionamento della giustizia". "Lo sciopero è iniziato in tutti i tribunali del Paese e secondo le nostre informazioni è molto seguito", ha dichiarato il presidente dell'"Associazione tunisina dei giovani magistrati", Mourad Massoudi, ma non esistono dati ufficiali al riguardo. Queste decisioni, secondo l'Associazione nazionale magistrati "minacciano l'indipendenza della magistratura e violano i diritti dei giudici", preannunciando ricorsi in tutte le sedi giurisdizionali possibili, anche internazionali. La decisione del presidente Saied è stata tuttavia accolta genericamente in maniera positiva dall'opinione pubblica e da una parte dell'avvocatura locale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: