Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Tunisia: presidente, regolamentare fondi esteri a Ong

Esperti, Saied vuole aumentare controllo Stato su società civile

Di Redazione

TUNISI, 25 FEB - Il presidente tunisino Kaïs Saïed, durante un consiglio dei ministri, ha sottolineato la necessità di emanare un decreto che vieti il ;;finanziamento estero delle Ong che costituiscono "estensioni" di partiti e "uffici satellitari" di potenze straniere in Tunisia. Lo si legge in un comunicato della presidenza pubblicato su Facebook. Secondo Saied "in realtà, questi fondi trasferiti dall'estero spesso sono destinati a finanziare campagne elettorali o utilizzati per indebolire lo Stato". "Rifiutiamo qualsiasi ingerenza nelle nostre scelte, né di fondi né di pressioni. I tunisini sono un popolo sovrano e dignitoso", ha detto Saied, sottolineando che la magistratura è chiamata ad applicare quanto prima la relazione della Corte dei conti sul finanziamento delle campagne elettorali del 2019. Inoltre, la magistratura è in possesso di tutti dati relativi ai fondi provenienti dall'estero, ha affermato. Le dichiarazioni di Saïed, secondo gli analisti, sembrano invece essere collegate al suo piano più ampio di rivedere la legge tunisina sulle Ong al fine di aumentare il controllo dello Stato sulla società civile del Paese. All'inizio di questo mese, i media tunisini avevano riferito che Saïed starebbe lavorando ad una revisione della legge sulle Ong tutta improntata sulla sicurezza. Uno dei cambiamenti segnalati vieterebbe alle Ong di ricevere fondi esteri senza la preventiva autorizzazione di un'unità specializzata della Banca centrale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: