Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: attivisti, oltre 180 arresti a proteste Bielorussia

Testimoni, manifestanti dispersi dalle forze dell'ordine

Di Redazione

ROMA, 27 FEB - Più di 180 persone sono state arrestate durante le proteste in Bielorussia, comprese quelle tenute fuori dai seggi elettorali dove si è svolto il voto per il referendum costituzionale. Lo ha affermato in una nota il centro per i diritti umani non registrato Viasna, stando a Interfax. "Gli attivisti per i diritti umani conoscono i nomi di 182 persone che sono state arrestate oggi in Bielorussia", ha detto Viasna, secondo cui gli arresti sono stati effettuati a Minsk, Grodno, Gomel, Vitebsk, Mogilev, Baranovichi, Lida, Polotsk, Novopolotsk, Zhodino, Svetlogorsk, Zaslavl, Bobruisk e Dokshitsy. L'opposizione ha invitato i propri sostenitori a radunarsi fuori dai seggi elettorali e ad esprimere la loro protesta per la situazione in Ucraina. L'opposizione ha anche esortato a unirsi a una protesta vicino al quartier generale dello stato maggiore bielorusso. Secondo testimoni oculari, i manifestanti sono stati dispersi dalle forze dell'ordine. Le votazioni al referendum bielorusso si sono concluse alle 20. Il referendum è già stato riconosciuto valido, poiché vi ha partecipato oltre il 50% degli aventi diritto al voto del Paese. Secondo gli ultimi aggiornamenti della Commissione elettorale centrale bielorussa, l'affluenza alle urne al referendum è stata del 78,61%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: