Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: Johnson accusa Putin, aggrava crisi alimentare

Premier Gb punta il dito contro 'il barbaro blocco del Mar Nero'

Di Redazione

LONDRA, 30 MAG - Il premier britannico Boris Johnson è tornato oggi a puntare il dito contro il presidente russo Vladimir Putin per l'invasione dell'Ucraina, denunciando in particolare il blocco del Mar Nero come un elemento aggiuntivo tra i fattori che fanno incombere lo spettro di una minaccia di penuria alimentare sul mondo. Lo riferisce Downing Street, citando quanto affermato da BoJo in una conversazione con il capo del governo dello Sri Lanka, Ranil Wickremesinghe, con il quale egli si è "congratulato per la recente conferma" elettorale. "Il Primo Ministro - si legge nella nota diffusa da Londra - ha messo in risalto il ruolo della barbara invasione di Putin e dell'insensato blocco del Mar Nero nell'esacerbare le difficoltà attuali sulle forniture globali di prodotti alimentari" di base come il grano. "Ha inoltre evidenziato la necessità che l'intera comunità internazionale agisca contro gli orrori che Putin sta infliggendo al popolo ucraino".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: