Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina, l'invasione di centomila soldati russi: si combatte casa per casa a Kiev e nelle maggiori città

Di Redazione

Continua l’avanzata russa all’interno dei confini ucraini. Appelli e minacce di sanzioni lasciano indifferente la Russia che annuncia un’offensiva a tutto campo ordinando al suo esercito di allargare l’offensiva in Ucraina «da tutte le direzioni». Un’avanzata confermata dal Pentagono secondo cui la Russia ha inviato decine di migliaia di truppe in Ucraina nelle ultime 24 ore e Putin ha chiamato anche i riservisti per l’invasione. 

Pubblicità

 

 

Il Cremlino accusa Kiev di aver fatto fallire una possibile tregua rifiutando i negoziati e annuncia nel pomeriggio l'avanzata in Ucraina a causa dell’assenza di negoziati che Mosca imputa a Kiev. Dal canto suo il presidente Zelensky con un tweet denuncia che «Più di 100 mila invasori sono sulla nostra terra» aggiungendo che l’esercito russo «spara su edifici residenziali» e denuncia i rischi di un attacco chimico sotto falsa bandiera a Donetsk sostenendo che sarebbero state distribuite maschere antigas alla popolazione locale filo-russa. 

 

 

La Germania sarebbe vicina a una svolta: il cancelliere Olaf Scholz autorizzerà la fornitura di armi anticarro all’Ucraina. Anche Anonymous si schiera a fianco degli ucraini e sferra un attacco a siti web governativi russi, compreso quello del Cremlino e del Ministero della Difesa. La rivendicazione alla Cnn. 

Intanto le forze armate russe rivendicano la distruzione di 6 navi da guerra ucraine in una battaglia navale nel mar Nero al largo dell’isola dei Serpenti, già passata nelle scorse ore sotto il controllo delle truppe di Mosca. 

Gli Stati Uniti dal canto loro valutano sanzioni contro la Banca Centrale russa, una mossa che farebbe finire nel mirino 643 miliardi di dollari di riserve che il presidente Vladimir Putin ha accumulato prima della pianificata invasione dell’Ucraina. Nuovo intervento del Papa che oggi ha diffuso un nuovo tweet, anche in russo e in ucraino. Il ministro degli Esteri Di Maio rilancia un video che mostra edifici civili colpiti e assicura: «Sulle sanzioni alla Russia, l’Italia è per la linea dura: di fronte alle atrocità di questa guerra, scatenata dal governo russo, non può esserci nessun tentennamento. Con i nostri partner Ue e atlantici mostreremo tutta la forza della nostra compattezza». 

 

 

Intanto dall’Ucraina si fugge. La stazione centrale di Kiev è presa d’assalto da chi ha deciso di lasciare la capitale ucraina. L’esodo degli ucraini in fuga è sempre più imponente: in Slovacchia sono già arrivati 10mila profughi in 24 ore. Dagli Stati uniti Blinken ha annunciato 350 milioni di dollari in nuova assistenza militare all’Ucraina.

 

 

Si schiera anche il mondo dello sport. La Polonia e la Svezia non giocheranno la partita di playoff con la Russia per le qualificazioni ai Mondiali di calcio in Qatar. Annullate le Olimpiadi degli scacchi alle quali di solito partecipano formazioni di circa 180 Paesi e migliaia di giocatori, in programma a Mosca dal 26 luglio all’8 agosto. Italia del Basket domani sarà in campo con i colori dell’Ucraina sui volti dei giocatori. 

Confesercenti lancia l’allarme: in Italia le contromisure anti-Mosca significheranno 41 miliardi in meno di consumi. Riflessi anche nella cronaca: la Procura di Brescia iscrive nel registro degli indagati Lanfranco Cirillo: l’architetto di Putin e di altri 44 oligarchi per vari reati tra cui evasione fiscale per 50 milioni.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: