Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: la principessa Romanova condanna l'invasione

'Nessuna posizione politica, non ci sono informazioni complete'

Di Redazione

ROMA, 24 MAR - La principessa Maria Vladimirovna Romanova, Capo della casa imperiale di Russia dal 1992, ha rilasciato una dichiarazione al sito di notizie polacco Onet in cui condanna l'invasione e prega per la fine della guerra. "E' mostruoso e innaturale, come lo sterminio reciproco da parte dei membri della stessa famiglia", ha detto chiamando russi e ucraini residenti di una "patria comune". "È terribile e doloroso vedere come per 8 anni il sangue dei fratelli sia stato versato a seguito del confronto. Come sorelle, padri, nonni e bisnonni che insieme hanno difeso la Patria comune, persone pacifiche, muoiano e soffrano, come i genitori versino lacrime sulle bare dei loro figli. Ora il corso di questi eventi ha portato a sconvolgimenti ancora più grandi". Maria Vladimirovna Romanova ha osservato poi che la famiglia imperiale non si sente in diritto di esprimere una posizione politica, perché "non ci sono informazioni complete che consentano un giudizio equo senza il rischio di danni involontari". La famiglia Romanov fu l'ultima dinastia imperiale a governare la Russia. Durante la rivoluzione russa del 1917, i rivoluzionari bolscevichi rovesciarono la monarchia, ponendo fine alla dinastia dei Romanov. Lo zar Nicola II e tutta la sua famiglia, compresi i bambini piccoli, furono giustiziati dalle truppe bolsceviche.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: