Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: Mickey Rourke, guerra è un incubo ma Putin era empatico

Attore elogia i fratelli Klitschko, non hanno paura di morire

Di Redazione

WASHINGTON, 19 MAR - La guerra della Russia in Ucraina è "un incubo e prego tutti i giorni Dio che Putin vi metta fine". Lo ha detto l'attore ed ex pugile americano Mickey Rourke in un'intervista a Fox News. La star di '9 settimane e mezzo' è l'ultimo di una serie di celebrity a dire la loro sull'invasione di Mosca ma a a differenza del collega Sean Penn, schierato con Kiev e spesso megafono del governo ucraino negli Stati Uniti, ha confessato di aver ammirato il leader del Cremlino in passato. "Quando ero in Russia mi ha portato in visita con lui ad un ospedale pediatrico e l'ho visto davvero commosso di fronte a tutti quei bambini malati di cancro", ha detto Rourke definendo Putin una persona "empatica". L'attore ha anche elogiato i fratelli Klitschko, il sindaco di Kiev Vitali e il fratello Volodymyr, ex pugili professionisti che stanno combattendo per difendere il loro Paese. "Hanno abbastanza soldi da poter salire su un aereo privato e andarsene da lì", ha detto Rourke. "E invece restano, sono arrabbiati, non hanno paura di morire".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: