Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: partner di Burger King Russia 'rifiuta' di chiudere

La catena ha 800 ristoranti in territorio russo

Di Redazione

ROMA, 18 MAR - L'operatore degli 800 ristoranti Burger King in Russia si è "rifiutato" di chiudere i locali, nonostante le richieste di sospensione degli scambi. Restaurant Brands, proprietario di Burger King, ha affermato di aver contattato il suo partner locale, Alexander Kolobov, per chiudere i ristoranti dopo l'invasione russa dell'Ucraina. Tuttavia, riferisce Bbc News online, Kolobov ha risposto di non essere in condizione di infrangere i "complicati" contratti che ha sottoscritto con partner esteri. Molte aziende occidentali hanno chiuso o sospeso le loro attività in Russia. Tuttavia, scrive ancora Bbc, alcune d esse, tra cui Burger King e il britannico Marks and Spencer (M&S), non sono stati in grado di farlo perché i loro negozi sono gestiti da partner in franchising con accordi legali "complessi". In una lettera allo staff, il presidente di Restaurant Brands International, David Shear, ha dichiarato: "Abbiamo contattato il principale operatore dell'attività e chiesto la sospensione delle attività dei ristoranti Burger King in Russia. Si è rifiutato di farlo". Shear ha aggiunto che apportare modifiche all'attività locale di Burger King "richiederebbe in definitiva il supporto delle autorità russe sul campo, e in pratica sappiamo che non accadrà presto".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: