Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Ucraina: presidente Polonia, dialogo con Russia non ha senso

Andrzej Duda, 'bisogna imporre a Putin condizioni molto dure'

Di Redazione

ROMA, 07 APR - "Il dialogo con la Russia non ha senso" in questo momento: ne è convinto il presidente polacco Andrzej Duda, secondo il quale "bisogna presentare condizioni molto dure a Vladimir Putin e dirgli 'se non soddisfi queste condizioni, non abbiamo nulla di cui parlare'". Intervistato in esclusiva dalla Cnn, Duda ha confermato l'impegno della Polonia nei confronti dell'Ucraina, sottolineando che "forniremo un sostegno decisivo all'Ucraina, aumenteremo il regime delle sanzioni, perché se si conduce un dialogo che non porta a nulla, è solo un gioco per guadagnare tempo da parte della Russia". In questo contesto, il presidente polacco ha chiesto ulteriori sanzioni contro Mosca e il suo settore energetico, lamentando la dipendenza dell'Europa dall'energia russa, che continua anche alla luce di sanzioni paralizzanti in altri settori. "Il regime delle sanzioni dovrebbe essere rafforzato - ha detto -. Non ho alcun dubbio su questo". Secondo Duda, inoltre, il presidente russo sta cercando di destabilizzare la Polonia ed altri Paesi limitrofi con la crisi dei rifugiati ucraini, ma ha sottolineato che finora il suo Paese è riuscito a gestire l'afflusso dei rifugiati provenienti dall'Ucraina.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: