Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Wto, risultati senza precedenti a ministeriale

Meno sosddisfatta Msf su risposta a pandemie

Di Redazione

GINEVRA, 17 GIU - I 164 paesi membri dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) hanno raggiunto stanotte in extremis un'insieme di risultati "senza precedenti", si è rallegrata la direttrice generale del Wto Ngozi Okonjo-Iweala. "Abbiamo lavorato giorno e notte, ma non torniamo a casa a mani vuote", ha aggiunto. Al termine della 12a conferenza ministeriale del Wto, ministri e delegati hanno adottato testi di intesa sulla risposta del Wto alla pandemia di Covid-19 e sulla preparazione per future pandemie, sulla risposta all'insicurezza alimentare, sulle esenzioni per gli acquisti di beni da parte del Programma alimentare mondiale, una decisione ministeriale sull'accordo TRIPS (proprietà intellettuale) e un accordo sulla sovvenzioni alla pesca, ha annunciato il Wto in una nota. Iniziata domenica e prorogata di un giorno, la ministeriale del Wto è stata dominata dalle incertezze fino all'ultimo. Particolarmente attesa, la decisione dei ministri sulla risposta alle pandemia, con deroghe alle regole del commercio e di proprietà intellettuale, per favorire l'accesso ai vaccini ed altri prodotti medici: "La dichiarazione che avete adottato consentirà un accesso ai prodotti medici ed i loro componenti più prevedibile, durante questa pandemia e quelle future", ha detto Okonjo-Iweala. Meno soddisfatta, l'organizzazione non governativa Medici senza frontiere (MSF), che, pur riconoscendo alcune modifiche al testo rispetto a versioni più restrittive, si è detta nel complesso "delusa" dal fatto che non sia stato possibile raggiungere "una vera rinuncia alla proprietà intellettuale, che copra l'insieme degli strumenti medici e tutti i Paesi".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA