Notizie Locali


SEZIONI
°

Francia

Paura a Parigi, due donne tenute in ostaggio in pieno centro

Un uomo tunisino, già "noto per avere problemi psichici" minaccia con un coltello le due donne all'interno di una drogheria

Di Redazione |

Paura a Parigi alla vigilia delle feste di Natale. Un uomo "noto per avere problemi psichici" tiene in ostaggio due donne all’interno di un negozio non lontano dalla centralissima Piazza della Bastiglia, tra i luoghi simbolo della capitale di Francia. Secondo informazioni di radio Europe 1, i negoziatori delle forze speciali (BRI, Brigade de Recherche et Intervention) starebbero trattando con lo squilibrato, asserragliato all’interno della drogheria con le due donne che minaccia con un coltello. 

Si tratterebbe, secondo elementi raccolti dalla radio parigina, di un tunisino di 56 anni, Abderaman B.J. residente in un centro di accoglienza, che sarebbe già noto agli agenti per precedenti psichiatrici ma non è ritenuto pericoloso. «Temiamo che abbia interrotto il trattamento» farmacologico, dice una fonte citata da Le Parisien. «Il tempo è dalla nostra parte. Sta discutendo con il negoziatore. Se non ci riusciamo, faremo un blitz», precisa una fonte vicina all’inchiesta, aggiungendo che le donne trattenute all’interno sarebbero la negoziante e la figlia. Nella Francia colpita in questi ultimi anni da una lunga scia di attacchi di matrice jihadista, la minaccia terroristica viene tuttavia al momento esclusa dagli inquirenti, che propendono piuttosto per il gesto di uno squilibrato. Secondo fonti di polizia, l’uomo si sarebbe chiuso all’interno del negozio di ferramenta assieme alle due donne e avrebbe poi tirato giù la saracinesca. Nei pressi del negozio, è schierato un ingente schieramento di agenti pronti ad intervenire. L’individuo, precisano le fonti, «è noto per avere dei disturbi psichici» e per la sua «instabilità». Tra le richieste avanzate alla polizia, quella di essere messo in contatto con il ministro della Giustizia, Eric Dupont-Moretti.

Dal ministero della Giustizia, il Guardasigilli ha «fatto sapere ai negoziatori che si tiene a loro disposizione», precisano fonti vicine al ministro di origini italiane. Su Twitter, l’assessore all’Urbanistica di Parigi, Emmanuel Grégoire invita la cittadinanza ad «evitare l’area e a seguire le indicazioni della prefettura di polizia». La zona è sigillata. Un ampio perimetro di sicurezza è stato innalzato tra il Faubourg Saint-Antoine et la rue Crozatier, dice Samuel, un testimone residente nel quartiere, citato dalla France Presse. Per l’intervento sono state mobilitate decine di auto della polizia, motociclisti, militari della forza antiterrorismo nonché un camion della Bri. Intanto la giustizia francese ha aperto un’inchiesta per «sequestro» di persone.   COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: