Notizie Locali


SEZIONI
Catania 14°

LA DISAVVENTURA

Tardano e vengono lasciati a terra, 8 americani vivono l’incubo di tutti i crocieristi

La capitaneria di porto ha provato a chiamare la nave, ma il comandante ha rifiutato la telefonata

Di Redazione |

Un gruppo di otto turisti americani e australiani in crociera su una nave della compagnia Norwegian è rimasto bloccato in un’isola del Golfo della Guinea, nell’Africa occidentale, e ha dovuto attraversare sei paesi prima di risalire a bordo. I passeggeri, tra cui una donna incinta e un viaggiatore paraplegico, sono arrivati in ritardo all’orario di partenza previsto dall’isola di São Tomé dopo un tour locale, mentre un altro passeggero 80enne, secondo quanto riportato dai media, è arrivato in ritardo perché stava ricevendo cure mediche di emergenza sull’isola.

La nave di Norwegian Cruise Lines è arrivata a São Tomé mercoledì scorso dopo essere partita da Città del Capo per la crociera di tre settimane verso Barcellona il 20 marzo.

Nonostante gli sforzi della guardia costiera locale, il capitano non ha permesso agli ospiti in ritardo di salire a bordo. «La capitaneria di porto ha provato a chiamare la nave, ma il capitano ha rifiutato la chiamata», hanno spiegato Jill e Jay Campbell di Garden City in South Carolina, i quali hanno detto di essere stati gli unici membri del gruppo con una carta di credito e di aver pagato più di 5.000 dollari nel tentativo di raggiungere la nave.

Secondo Norwegian, il gruppo ha viaggiato attraverso sei paesi e alla fine ha ritrovato l’imbarcazione a akar, in Senegal, l’ultimo scalo del suo viaggio nell’Africa occidentale.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA