Notizie locali
Pubblicità
Covid, la Fondazione Gimbe: «Vaccinato il 2,01% dei siciliani»

Covid-19

Covid, la Fondazione Gimbe: «Vaccinato il 2,01% dei siciliani»

Di Redazione

PALERMO  - In Sicilia il 2,01 della popolazione ha completato il ciclo vaccinale per il covid, dato poco sotto la media nazionale che è del 2,04%. Nella settimana dal 3 al 9 febbraio i casi positivi per 100 mila abitanti sono 790 con un incremento del 3,6 %, i posti letto in area medica occupati da pazienti covid sono il 29% mentre quelli in terapia intensiva sono il 21%. I vaccini sono stati somministrati per il 73% a operatori sanitari, per il 5% a ospiti Rsa, per il 22 % a personale non sanitario. Sono i dati che emergono dal monitoraggio settimanale della fondazione Gimbe e che riguardano la Sicilia.

Pubblicità

Nella settimana 3-9 febbraio - dice Gimbe - risulta in peggioramento l’indicatore relativo alle «Persone testate per 100.000 abitanti» rispetto alla settimana precedente quindi sono stati eseguiti meno tamponi. Sotto soglia di saturazione invece i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti Covid. 

A proposito di vaccini, oggi il governatore Musumeci ha detto la Sicilia  «non ha difficoltà a finanziarie eventuali acquisti in autonomia dei vaccini, se arrivasse il disco verde da Roma». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: