Notizie locali
Pubblicità
Covid: Sicilia "zona gialla", ma chi arriva da altre regioni deve fare il tampone

Covid-19

Covid: Sicilia "zona gialla", ma chi arriva da altre regioni deve fare il tampone

Di Redazione

Verranno mantenuti operativi anche in «zona gialla» tutti i punti di controllo ed i drive-in per l'esecuzione dei tamponi rapidi riservati a quanti fanno ingresso in Sicilia.

Pubblicità

La misura è contenuta nell’ordinanza del presidente della Regione, Nello Musumeci, che diventerà esecutiva a partire dalla mezzanotte di oggi e fino al 28 febbraio compreso.

«In questi mesi, proprio attraverso le azioni intraprese negli aeroporti e nei principali porti della Sicilia -dice l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza - siamo riusciti a garantire un ulteriore livello di protezione. Tale misura risulta fondamentale anche per fare fronte alla diffusione della cosiddetta variante inglese sul nostro territorio».

«È chiaro - spiega - che i comportamenti individuali rappresentano il mezzo principale di contrasto al contagio, per questo faccio mio l'appello degli esperti che invitano ciascuno di noi ad osservare quelle regole fondamentali, ormai note a tutti, per il mantenimento del trend di discesa della curva epidemiologica».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA