Notizie locali
Pubblicità
Avviavano minorenni alla prostituzione a Catania:due maman nigeriane arrestate ad Ascoli

Cronaca

Rito Ju-ju per indurre ragazze alla prostituzione, quattro arresti per tratta di esseri umani

Di Redazione

Quattro nigeriani sono stati arrestati con l’accusa di tratta di esseri umani, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e induzione alla prostituzione, reati aggravati dall’aver agito in danno di minori e di aver messo a repentaglio la loro vita. L’operazione, condotta dalle squadra mobile di Ragusa con il contributo dei colleghi di Brescia e Monza, è stata coordinata dalla Dda di Catania.

Pubblicità

L’indagine è partita dalle dichiarazioni di una minorenne nigeriana, non accompagnata, giunta a Pozzallo dopo una traversata su un barcone di migranti. La giovane, ospitata in una struttura per minori, ha raccontato di aver accettato di trasferirsi in Italia per aiutare la famiglia con il proprio lavoro. Sottoposta a riti Ju-Ju, si era impegnata pagare un debito di trentamila euro alla donna che la attendeva in Italia per farla prostituire. Il viaggio era iniziato con altre due ragazze, che hanno perso la vita prima di arrivare in Italia.

La ragazza, unica superstite del gruppo, dopo il suo arrivo in Sicilia è stata contattata affinché lasciasse la struttura che la ospitava e ripagasse il suo debito, ma si è rifiutata e ha denunciato tutto. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA