home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Agrigento, lo “sballo” del sabato sera finisce in rissa

Lungo viale della Vittoria, vicino ai locali della "movida", si sono scontrati due gruppi di giovani

Agrigento, lo “sballo” del sabato sera finisce in rissa

Agrigento - Botte da orbi tra due gruppi di ragazzi nelle vicinanze dei locali della "movida", al viale della Vittoria, nell'ultimo fine settimana appena trascorso. Uno o più esagitati, hanno raccolto da terra alcune bottiglie di vetro, colpendo altri giovani della fazione rivale. Il fatto è accaduto nella tarda nottata di sabato. Alcuni ragazzi di due comitive,hanno scatenato una zuffa per futili motivi, verosimilmente dopo avere abusato di bevande alcoliche. A quanto pare per una parola di troppo. Sono volate parole grosse e qualche insulto. Urla e offese sono proseguite per alcuni secondi ancora. Da li a poco l'alterco è degenerato e in pochi attimi, i protagonisti sono passati alle vie di fatto. Si sono affrontati, prendendosi a schiaffi, calci e pugni, e nella baruffa qualcuno dei partecipanti ha utilizzato delle bottiglie di vetro.

Gli avventori dei locali, allarmati dal parapiglia, hanno chiamato i centralini di emergenza. Ma quando sul posto a sirene spiegate sono piombate almeno due pattuglie dei poliziotti della sezione Volanti, dei protagonisti non c’era più nessuno. Evidentemente i partecipanti hanno preferito darsela a gambe ed evitare l'arresto, prima che intervenissero gli uomini in divisa. Gli uomini in divisa hanno setacciato in lungo e in largo il viale della Vittoria, cercando di risalire ai protagonisti della scazzottata, i quali si erano già dileguati aiutati anche dal fatto che nella zona, ci sono diverse vie di fuga, e per loro è stato più facile disperdersi.

Qualcuno durante il corpo a corpo sarebbe rimasto lievemente ferito. Le forze dell'ordine hanno contattato anche l'ospedale di Agrigento. Ma nessuna persona con tagli o altre ferite sospette si è presentato al pronto soccorso del San Giovanni di Dio, per farsi curare e medicare. Probabilmente la paura di incorrere a denunce e interrogatori, ha tenuto lontano il ferito o i feriti dal nosocomio. Le indagini comunque continuano e nulla viene lasciato al caso. I partecipanti almeno cinque, sei, da una prima analisi si sono fronteggiati dopo aver bevuto superalcolici. L’uso di queste bevande e lo "sballo" del sabato sera, possono favorire situazioni di pericolo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP