home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Porto Empdocle: non le rinnovano la carta d'identità, scatena il caos in Comune

L'autrice della gazzarre in Municipio è una 36enne che è stata denunciata

Porto Empdocle: non le rinnovano la carta d'identità, scatena il caos in Comune

PORTO EMPEDOCLE -  Entra all'interno del Municipio e scatena il caos per il mancato rinnovo della carta d'identità. Minacciosamente ha "bloccato" e minacciato pesantemente le due impiegate, e per nulla soddisfatta, ha completamente devastato l'ufficio, danneggiando ogni cosa si trovasse nella stanza. Scappata via poco più tardi è stata rintracciata dai poliziotti del Commissariato "frontiera" di Porto Empedocle, intervenuti immediatamente per ripristinare la calma. L'autrice della gazzarra è una trentaseienne, del luogo. Nei suoi confronti è scattata la denuncia, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per le ipotesi di reato di minacce a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio. A causa dei danni l'Ufficio Anagrafe resterà chiuso un paio di giorni.

Tutto quanto l'altra mattina. La giovane si è recata in Comune, e ha chiesto di volere fare la carta d’identità. Le due dipendenti in servizio in quei momenti, le hanno spiegato che non poteva ottenere subito il documento, perché priva dei requisiti per irreperibilità anagrafica accertata. La donna la carta d’identità la voleva lo stesso, e di fronte al nuovo rifiuto allo sportello ha bloccato la coda, impedendo alle persone in attesa di fare i documenti. Da li a pochi minuti è andata in escandescenze, minacciando chiunque le capitasse davanti. Vani i tentativi di persuaderla e di farla ragionare.

Improvvisamente si è scagliata contro il mobilio e i computer. Ha rotto ogni cosa e addirittura avrebbe mandato in tilt l'intero sistema dell'ufficio. A quel punto forse perché ha capito di averla fatta grossa, ha guadagnato l'uscita del Palazzo comunale e si è allontanata in tutta fretta. Per fortuna le due impiegate non hanno subito violenza. Quando sono state soccorse dai loro colleghi, entrambe sono state trovate in uno stato di comprensibile agitazione. Immediatamente sono state accompagnate al pronto soccorso dell'ospedale di Agrigento, per le cure del caso. I poliziotti empedoclini, in poco tempo, hanno raccolto il racconto dei presenti, e subito dopo hanno avviato le ricerche della protagonista. Rintracciata poco dopo non molto lontano dal Municipio. E' stata bloccata e denunciata.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP