home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Niente chirurgo e niente operazioni, l'assessore “richiama” l'Asp

La vicenda dell'ospedale di Canicattì dove gli interventi sono stati sospesi perché il medico è in ferie. L'assessore regionale alla Sanità Razza: «L'Azienda di Agrigento sani subito la situazione»

Niente chirurgo e niente operazioni, l'assessore “richiama” l'Asp

«Quanto accade a Canicattì supera il limite del buon senso e mi irrita ancor prima come cittadino che nella qualità di assessore alla Salute. Per questo condivido i toni adoperati dal presidente della IV Commissione parlamentare, Giusi Savarino e di quanti in queste ore hanno ricordato che la carenza d’organico era ben nota».

Lo dice l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, commentando la chiusura del reparto di chirurgia dell’ospedale 'Barone Lombardò di Canicattì (Ag) disposta dall’Azienda sanitaria provinciale.
«L'Asp di Agrigento, a cui come è noto spettano i profili organizzativi - conclude Razza - provveda a sanare celermente questo gap di assistenza nei confronti della cittadinanza». 

Era stata la deputata Savarino a rivolgersi all'assessore segnalando la questione e spiegando che «la carenza di personale era una circostanza ben nota»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa