home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Marco Campione rinuncia alla candidatura: «Non posso assicurare l'impegno che la carica impone»

L'annuncio del patron di Girgenti Acque, indagato nell'ambito dell'inchiesta su presunte irregolarità nella assunzione di personale in seno alla società che gestisce il servizio idrico in provincia di Agrigento

Marco Campione rinuncia alla candidatura: «Non posso assicurare l'impegno che la carica impone»

L’imprenditore agrigentino Marco Campione, indagato nell’inchiesta per truffa e corruzione sulla gestione della società «Girgenti acque» di cui è presidente e amministratore delegato, non sarà candidato alle prossime elezioni politiche del 4 marzo nelle liste di Forza Italia.

«Ho ringraziato il Presidente Silvio Berlusconi e il Coordinatore Regionale di Forza Italia Gianfranco Miccichè per la proposta ma non potendo assicurare l’impegno che la carica imporrebbe, il mio senso di responsabilità e di rispetto mi obbliga a rinunciare», si legge in una nota diffusa dallo stesso Campione.

L’imprenditore era stato assolto il 28 novembre scorso dal giudice monocratico del tribunale di Agrigento, da un’altra accusa di corruzione. L’inchiesta è quella ribattezzata «Duty free» su un presunto giro di tangenti all’Agenzia delle Entrate in cambio di presunti favori e annullamenti di sanzioni tributarie.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP